Serata movimentata in Romagna per una scossa di magnitudo di 3.3 gradi sulla scala Richter, localizzato ad una profondità di 23 chilometri.

Il terremoto, avvenuto alle 23.38, è stato avvertito nitidamente dalla popolazione che per lo spavento è scesa in strada e ha telefonato alle forze dell’ordine per reperire informazioni.

In particolare i Comuni più vicini interessati dalla scossa sono stati quelli di Meldola e Predappio; il terremoto è stato avvertito anche in tutta Forlì e nelle vallate circostanti, in particolar modo in quelle del Bidente e del Rabbi.

In serata poi sono state rilevate altre due scosse di magnitudo 2.0 e 1.8, con epicentro nei comuni di Meldola e Predappio, ad una profondità di 25 e 21 chilometri.

Perché scappare in strada quando potresti essere al sicuro nell’intimità della tua casa?

La stanza antisismica Madis Room

La stanza antisismica Madis Room

Sono esaustive più di mille parole le immagini del crash test effettuato a Pescara per testare la reale efficienza della Stanza Antisismica.

Invece di esporti a tutti i rischi del caso fuggendo dall’abitazione, assieme alla tua famiglia potrai essere al sicuro accedendo alla Madis Room in cui attendere che la scossa termini.

Sarete in salvo semplicemente entrando in una panic room che, come è possibile visionare dalle immagini, anche in caso di terremoto distruttivo vi salverà la vita.

Proprio in Romagna, in particolare a Faenza, è stata allestita il mese scorso in piazza del Popolo la Madis Room, un sistema di protezione passivo in cui bisognerà soltanto attendere i primi soccorsi.

Mettere al sicuro la tua vita e quella dei tuoi cari ti costerà come una semplice ristrutturazione e potrai beneficiare delle detrazioni fiscali.

Il brevetto (nazionale e internazionale) della Stanza Antisismica si distingue perché. oltre a risultare ignifugo e antintrusione, si inserisce nell’ottica del risparmio del suolo.

 

 

 

Forlì, 25 febbraio 2015
Ludovica per Madis Room – La Stanza Antisismica

Print Friendly
Posted on