Un francobollo per celebrare il centenario di Giuseppe Mercalli, figura fondamentale della storia della sismologia e della vulcanologia italiana.

Ad annunciarle l’iniziativa per commemorare lo scienziato italiano, noto nel il mondo per aver legato il suo nome alla ‘scala’ d’intensità con cui è possibile classificare gli effetti dei terremoti, è stato lunedì scorso l’Ingv con una nota ufficiale sul proprio sito.

Per il presidente dell’Ingv Stefano Gresta “L’iniziativa si propone di affiancare alla cerimonia dell’annullo filatelico del francobollo dedicato a Giuseppe Mercalli una campagna di sensibilizzazione sul rischio sismico e vulcanico in Italia, nonché sul lavoro dell’Ingv come attività di servizio per la comunità tutta, non solo per quella scientifica”.

Intanto la terra ed in particolare la nostra penisola continua a tremare: un terremoto di magnitudo 4 è stato registrato in Campania.20140506_175833 (1)

La scossa, avvenuta alle 14.33.27 è stata localizzata nel distretto sismico dei Monti_Alburni destando preoccupazione nella popolazione.

Soltanto la settimana scorsa aveva tremato il nord Italia, allertando i cittadini e causando conseguenze per alcuni edifici.

Dai tempi di Giuseppe Mercalli ad oggi che cos’è cambiato in termini di prevenzione?

Come è ben noto si può conoscere l’alto rischio sismico di zona specifiche, ma non è possibile anticipare quando avverrà un terremoto e dove colpirà con una forte intensità.

Oggi però la soluzione alla devastazione c’è ed è nata dalla tragedia del terremoto dell’Aquila del 6 aprile 2009.

Lo stesso autore del brevetto (nazionale ed internazionale) Antonio D’Intino ha dichiarato di essersi ispirato nella creazione della Stanza Antisismica al calvario degli aquilani alle prese nei mesi precedenti con un lungo sciame sismico.

La Madis Room sarà in grado di scacciare l’ansia da terremoto facendo dormire notti serene a tutta la tua famiglia. Da installare nella camera dei bambini il cuore d’acciaio, che risulta essere ignifugo e antintrusione, può proteggere l’intera famiglia che vi si rifugia nei secondi antecedenti alla scossa distruttiva.

Oltre ad inserirsi nel mercato delle ristrutturazioni, la Madis Room opera in un’ottica di risparmio del suolo. Per essere tutti al sicuro anche al lavoro il brevetto dovrebbe essere installato anche negli uffici pubblici e nei centri storici.

Ha già ottenuto le detrazioni fiscali e, a fronte di una spesa per nulla onerosa, la Stanza Antisismica rappresenta la soluzione per vivere al sicuro dal terremoto, dagli incendi e dai ladri.

 

Salerno, 17 dicembre 2014, Luisa – Madis Room, La Stanza Antisismica

Print Friendly
Posted on