Boato e scuotimento nei piani alti delle abitazioni ed è tornata la paura a Mirandola dove sono ancora aperte le ferite lasciate dal terremoto del 2012. L’evento simico, di magnitudo 2.0 della scala Richter ad una profondità di appena 1 chilometro, è avvenuto sabato sera prima delle 23 con epicentro tra Mirandola e Poggio Rusco, sempre in prossimità della faglia che da centinaia di anni interessa il territorio.

La scossa di terremoto ha provocato spavento nella popolazione, ma non ci sono stati per fortuna danni. Ieri è tornata a tremare anche la Sicilia: uno sciame sismico ha interessato le Eolie. Ben otto le scosse di terremoto registrate vicino ad Alicudi con la scossa più forte di magnitudo 4.1 e la minima di magnitudo 2.

Finalmente possiamo dire con certezza che il terremoto non fa più paura con la Madis Room, il brevetto internazionale di protezione passiva. Dal costo di circa 8 mila euro la Stanza Antisismica, che gode delle detrazioni fiscali in attesa delle agevolazioni fiscali, è capace di resistere fino a quattro piani di macerie di un qualunque palazzo crollato.

Il prototipo di Stanza Antisismica, il primo realizzato dalla Madis

Il prototipo di Stanza Antisismica, il primo realizzato dalla Madis

Da installare nella camera dei ragazzi tutta la famiglia potrà raggiungere il fortino di ferro nella fase iniziale del terremoto restando al sicuro in casa senza doversi sottoporre a eventuali crolli e macerie fuori dall’abitazione.

La Madis Room è sì ideata per le abitazioni private, ma anche per gli edifici pubblici, gli alberghi e le scuole.

 

 

 

Mirandola, 10 agosto 2015

Orietta Per Madis Room

Print Friendly
Posted on