Terremoto, Renzi: "funerali ad Amatrice non a Rieti"

I funerali delle vittime di Amatrice si terranno in loco e non più a Rieti come prima deciso dalla Prefettura. L’annuncio è stato dato dal Sindaco di Amatrice che dopo aver cavalcato la protesta dei suoi concittadini ha ricevuto personalmente da renzi la rassicurazione che la cerimonia si terrà domani alle 16 ad Amatrice.


Poche ore prima il Sindaco aveva dichiarato che la decisione di spostarsi all’aeroporto di Rieti era conseguente ad episodi che avevano spaventato esponenti importanti dello Stato, “ma lasciamo stare, non voglio entrare nei dettagli” ha concluso ai microfoni di Rai News 24.
Probabilmente anche la possibilità che emergessero fatti scomodi che potevano rimbalzare sui mass media ha fatto fare una repentina marcia indietro al Presidente del Consiglio.
“Ma per quale motivo i nostri funerali devono essere una passerella per i politici? – si è chiesto un cittadino di Amatrice – questo è un fatto personale e i politici non ci entrano niente”. Se hanno paura di andare ad Amatrice non è certo un segno di solidarietà per chi è costretto a restarci per i prossimi anni.

La solidarietà non è un fatto di pochi minuti da praticare davanti alle telecamere.

I 291 morti non ci sarebbero stati se in ogni casa ci fosse stata una Stanza Antisismica, magari proprio nella camera da letto dei ragazzi.

Amatrice 29 agosto 2016

Maria Paola per Madis Room – La Stanza Antisismica

 

Print Friendly
Posted on