Terremoto nel centro Italia: aveva 8 mesi la vittima più giovane

Aveva 8 mesi la vittima più giovane del terremoto che la scorsa notte ha interessato la provincia di Rieti. Ad Accumuli (Rieti) il piccolo, morto appena è stato recuperato, è rimasto sotto le macerie assieme al fratellino di 8 anni e ai propri genitori, ritrovati abbracciati dai soccorritori. Tutti e quattro i componenti della famiglia sono morti: è stata una delle scene strazianti che in queste ore si prospettano ai soccorritori mentre continuano le scosse. La famiglia viveva in un edificio accanto alla chiesa che ha subìto il crollo della canonica.

Le zone sismiche colpite dalle scosse della scorsa notte

Le zone sismiche colpite dalle scosse della scorsa notte

Con l’installazione della Stanza Antisismica questa tragedia si sarebbe potuta evitare. Se infatti la famiglia avesse avuto la Madis Room si sarebbe rifugiata nella stanza prescelta attendendo l’arrivo dei soccorritori nella massima sicurezza, magari giocando con il piccolo.

Si tratta di una stanza a prova di terremoto ideata appositamente per mettere in sicurezza le vite, da installare sia negli edifici pubblici che nelle abitazioni private.

Mai come in questi momenti torna attuale il discorso della prevenzione sismica. Una necessità in un’Italia che, complice la carenza di risorse e mentalità, è ormai bravissima nella fase dell’emergenza.

I terremoti non possono essere previsti, ma si attendono perché i movimenti tellurici sono fisiologici. Inoltre si conoscono a memoria in Italia le zone ad alta sismicità.

Scegli la prevenzione: per informazioni contattaci allo 085.74235 oppure invia una mail a madis_pe@iol.it.

 

L’Aquila, 24 agosto 2016

Alessia per Madis Room – La Stanza Antisismica

 

Print Friendly
Posted on