Terremoto, Mattarella “Non vi lasceremo soli”. Il dopo in sicurezza con la Stanza Antisismica

Sono in corso i funerali di Stato ad Ascoli per l’ultimo saluto alle 35 vittime delle Marche. Presenti il Capo di Stato Sergio Mattarella, il presidente del Consiglio Matteo Renzi, il presidente del Senato Pietro Grasso e della Camera Laura Boldrini. Scene che si ripetono se si pensa alle esequie che si tennero nel piazzale della Guardia di Finanza all’Aquila dopo il tragico terremoto del 6 aprile 2009. Nelle altre zone colpite dal sisma del 24 agosto si continuano a cercare i dispersi, quasi sicuramente senza vita. Salvo miracoli.

Quel che resta di un'abitazione di Amatrice

Quel che resta di un’abitazione di Amatrice

Il capo dello Stato Mattarella nella visita alle tendopoli di Amatrice ha dichiarato “Non vi lasceremo soli”, trovando lo scetticismo dei terremotati che hanno spiegato “non vogliamo fare la fine dell’Aquila dove sono ancora al punto di partenza. Amatrice non sarà più come prima ma vogliamo ricominciare, dalle parole si passi ai fatti”.

A seguito di ogni catastrofe si grida alla prevenzione, ma poi non si fa nulla di concreto per mettere in sicurezza l’Italia intera, anche per concreti ostacoli di risorse economiche.

Nell’articolo illuminato ‘Dieci milioni di Panic Room contro i terremoti‘ , Giuseppe Turani spiega cosa si potrebbe fare: “Le panic room sono andate di moda qualche anno fa in America (c’è anche un bellissimo film con Jodie Foster, che si chiama proprio così) per paura della delinquenza. Nella sua sostanza la panic room è una stanza nella casa, blindata, fortissima e non raggiungibile, dotata di mezzi di comunicazioni di emergenza, di viveri e di medicinali di sopravvivenza. Un fortino, dove rifugiarsi in attesa dei rinforzi o dei soccorritori”.

E ancora “avere una panic room è meglio che correre sotto il letto o sotto il tavolo della cucina”.

L'articolo di Giuseppe Turani dal titolo 'Dieci milioni di Panic Room contro i terremoti'

L’articolo di Giuseppe Turani dal titolo ‘Dieci milioni di Panic Room contro i terremoti’

La Madis Room-Stanza Antisismica è nata per salvare le persone dal terremoto e farle vivere in piena serenità nella propria casa. In ogni abitazione ci sarà una stanza salvavita da raggiungere nella fase iniziale della scossa distruttiva in tutta sicurezza. Alla stanza potrà accedere tutta la famiglia, comprese le persone dotate di scarse capacità motorie.

È consigliata l’installazione nella cameretta dei bambini perché di notte si è meno vigili. Mai come in questi giorni noi di Madis siamo a disposizione per informazioni e approfondimenti.

Contattaci subito allo 085.74235 o invia una mail a madis_pe@iol.it.

L’Aquila, 27 agosto 2016

Alessia per Madis Room – La Stanza Antisismica

Print Friendly
Posted on