Un potente terremoto ha interessato questa mattina l’Europa alle 8.10 (ora italiana). Sono due al momento le vittime del sisma di magnitudo 6.5 che ha colpito la Grecia, decine i feriti gravi. Le città della Grecia più vicine all’epicentro sono state Nidiri (14 Km) e Preveza (27 Km). Il forte terremoto è stato avvertito anche in Italia e ci sono stati attimi di paura, la scossa infatti ha fatto tremare le abitazioni della Calabria e sono state chiuse le scuole.

Alcuni istituti superiori nei Comuni di Monasterace, Locri, Caulonia, Roccella e Marina di Gioiosa sono stati chiusi su decisione dei dirigenti scolastici. Il terremoto è stato avvertito anche in Puglia, soprattutto sui piani alti della case e sono state numerose le telefonate ai centralini dei vigili del fuoco.

Interno del prototipo della Madis Room con video simulazione

Interno del prototipo della Madis Room con video simulazione

Nel 2015 si muore ancora di terremoto e puntualmente torna la paura. Una paura che, quando la terra non si fa sentire, spesso si cancella dimenticando le vittime del passato. Non si può vivere senza sicurezza affidandosi al caso, ma bisogna imparare a prevenire il terremoto facendosi trovare pronti.

In una mattinata infernale come quella odierna la Madis Room-Stanza Antisismica avrebbe potuto salvare la vita e far sentire al sicuro le persone in Grecia come in Italia.

Durante il forte terremoto infatti sarebbe bastato rifugiarsi nel fortino di ferro per mettersi in salvo e vivere quegli attimi al sicuro. La soluzione c’è e bisogna imparare a mettersi in sicurezza subito perché non si può prevedere quando avverrà il prossimo terremoto.

Crotone, 17 novembre 2015

Anna per Madis Room – La Stanza Antisismica

Print Friendly
Posted on