A Siena il panico e la paura ieri sera hanno portato numerose persone in strada dopo la scossa di magnitudo 2.3 registrata alle 23.30. Al boato è seguito un tremolio che ha svegliato chi si era messo a letto destando molta preoccupazione tra i cittadini.

La scossa – con epicentro nella zona di Isola d’Arbia – è stata avvertita anche in Valdarbia, in Val di Merse e in alcune zone del Chianti dove a dicembre si erano verificati altri movimenti tellurici. Alcune persone, intenzionate a trascorrere la notte in macchina, hanno fatto poi ritorno nelle proprie abitazioni.

Un episodio di paura che si è verificato proprio nel giorno del ricordo del devastante terremoto che colpì la Marsica il 13 gennaio 1915 causando 30mila morti.

Interno del prototipo della Madis Room con video simulazione

Interno del prototipo della Madis Room con video simulazione

Non si deve più vivere con l’ansia e la paura legate al terremoto e agli sciami sismici perché oggi è possibile attuare una giusta prevenzione con la Madis Room.

Mai più notti di paura da trascorrere in macchina al freddo perché potrai dormire sereno in casa con la tua famiglia grazie alla rivoluzionaria invenzione della Stanza Antisismica.

È consigliata l’installazione nella stanza dei bambini – perché la notte si è meno vigili – per ritrovarsi tutti insieme al sicuro in caso di scosse di bassa o alta magnitudo.

Tutta la famiglia sarà protetta nel guscio anche in caso di incendio – installando una specifica opzione la stanza diventa ignifuga – e in caso di presenza di ladri nel vostro appartamento. In un’Italia dietro anni luce per la prevenzione sismica sono gli stessi cittadini a dover pensare di proteggere le proprie famiglie.

Il brevetto, tra l’altro, è stato ideato da un privato e gode anche nel 2015 delle detrazioni fiscali.

 

Siena, 14 gennaio 2015

Orietta per Madis Room – La Stanza Antisismica

Print Friendly
Posted on