Continua la produzione bibliografica sui terremoti. La scorsa settimana è stato presentato a Roma il volume Terremoti, comunicazione, diritto. Riflessioni sul processo alla “Commissione Grandi Rischi”, a cura di Alessandro Amato e Fabrizio Galadini, entrambi sismologi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) e di Andrea Cerase, sociologo della comunicazione. 

Il libro parte dall’analisi dei due processi celebrati all’Aquila, città devastata dal terremoto del 6 aprile 2009, contro la “Commissione Grandi Rischi”, per rilanciare un dibattito sulla mitigazione del rischio sismico e degli altri rischi naturali.

Come sostenuto dall’Ingv “Attualmente sono oltre 25 milioni gli italiani che vivono in zone classificate come ad alta sismicità (zona 1 + zona 2) e poco meno di 3 milioni quelli che vivono in zone ad altissima sismicità (zona 1), senza contare i 6.3 milioni di persone potenzialmente esposte a tsunami nei soli 10 comuni costieri italiani più popolati e gli oltre 2 milioni di persone esposte al rischio vulcanico (Vesuvio + Campi Flegrei) nel solo hinterland di Napoli”.
Insomma gran parte della nostra penisola è gravemente esposta al rischio dei terremoti e, per la verità, non ci sono poi così tante rassicurazioni sulla reale adeguatezza del costruito sul rispetto o meno delle norme antisismiche.20141128_091815_resized_1
Grazie al brevetto di Antonio D’Intino la Madis Room è al momento la soluzione più concreta al terremoto. Permette prima di tutto di salvare le vite di chi vi è all’interno e, grazie alla Stanza Antisismica, si vivrà sereni senza ansia legata alle scosse di qualsiasi intensità.
Inoltre la Madis Room risulta l’unica soluzione attuabile all’interno dei centri storici, sui quali possono essere eseguiti solo interventi con efficacia parziale di miglioramento sismico.  Da installare negli edifici pubblici e nelle abitazioni private la Stanza Antisismica potrà inoltre, con l’installazione di opzioni specifiche, risultare ignifuga e antintrusione.
Una soluzione al terremoto che costituisce un vero e proprio dovere civile in un Paese che fa ben poco in termini concreti per la prevenzione.

 

 

Roma, 21 luglio 2015
Denise Per Madis Room – La Stanza Antisismica

Print Friendly
Posted on