Sisma: 267 morti, scossa 4.8 causa altri crolli

14045720_232653010464770_1105560893482550522_nUn’ecatombe. E il bilancio è destinato a salire. La Protezione Civile ha aggiornato il bilancio del terremoto che ha colpito varie zone del centro Italia e stamattina sono stati accertati almeno 267 morti, di cui 207 ad Amatrice, e 49 nel territorio di Arquata del Tronto. I feriti sono 387 ricoverati in ospedali di varie regioni.

IMG-20160825-WA0003La tragedia non si attenua perché le scosse proseguono: stamattina una scossa di magnitudo 4.8, registrata alle 6:28, ha provocato altri crolli ad Amatrice, senza causare feriti tra i soccorritori. L’evento sismico è stato avvertito anche in Abruzzo. L’Ingv ha localizzato circa 928 eventi nelle aree interessate, una sequenza sismica interminabile.

Mentre ancora si contano le vittime ci si interroga sul come, ancora una volta, l’Italia si sia sbriciolata di fronte a un terremoto, pur essendo tutti consapevoli dell’alta criticità del nostro territorio. Non si impara mai dal passato.

Noi di Madis abbiamo in primis una funzione sociale che non ci stancheremo mai di sottolineare per il valore e la ricerca illuminata di Antonio D’Intino, padre della Stanza Antisismica.IMG-20160825-WA0004

Con la Stanza Antisismica nelle abitazioni non ci sarebbe stato neanche un morto: la soluzione è rapida in attesa di rendere adeguate le costruzioni a resistere anche a dei terremoti importanti, una vera e propria opera ciclopica quasi impossibile da realizzare anche per gli onerosi costi.

Bisognerebbe entrare tutti nella mentalità della prevenzione, con un accento particolare su quella passiva, operando sia sui centri storici, sulle proprietà private e quelle pubbliche.

Si attuerebbe una rete di sicurezza che nel 2016 e in un Paese civile qual è l’Italia costituisce un diritto per la dignità umana.

Per informazioni e curiosità sulla Madis Room contattaci subito allo 085.74235 o invia una mail a madis_pe@iol.it.

L’Aquila, 26 agosto 2016

Ilaria per Madis Room – La Stanza Antisismica

Print Friendly
Posted on