Risveglio da dimenticare stamattina in Trentino per migliaia di turisti. Poco prima delle 7 è stato registrato dall’Ingv un terremoto di magnitudo di 3.2 tra Vicenza e Trento. Localizzato ad una profondità di 12 chilometri l’epicentro è stato rilevato nel comune trentino di Trambileno.
Il sisma è stato avvertito nei comuni Posina, Valli del Pasubio, Laghi, Terragnolo, Recoaro Terme, Schio, Valdagno, Torrebelvicino, Arsiero, Velo d’Astico, Tonezza del Cimone, Lastebasse.
Come dimostrato dal crash-test l’ingegno di Antonio D’Intino ha portato ad avere finalmente una soluzione al terremoto, unica nel suo genere per salvare le vite. La Madis Room, come documentato dalle telecamere, nel corso della riproduzione del sisma è in grado di conservare l’integrità strutturale e salvare chi vi è all’interno.

La proiezione del crash-test all'interno del prototipo della Madis Room durante l'inaugurazione della nuova sede dell'Ordine degli Architetti di l'Aquila, sponsorizzata da Madis Room

La proiezione del crash-test all’interno del prototipo della Madis Room durante l’inaugurazione della nuova sede dell’Ordine degli Architetti di l’Aquila, sponsorizzata da Madis Room

Ai soccorritori infatti basta rimuovere le macerie e sollevare la Stanza Antisismica con un braccio meccanico e gli occupanti verranno fatti uscire sani e salvi.
In Italia si dovrebbero installare le Madis Room in tutto il territorio, sia negli edifici pubblici che in quelli privati, in modo da avere un’ancora di salvezza in caso di sisma.

 

Trento, 14 agosto 2015
Gabriella Per Madis Room

 

 

 

Print Friendly
Posted on