Premio nazionale di restauro e rigenerazione urbana

Mercoledì 26 ottobre, presso l’auditorium del Parco dell’Aquila, all’interno della Rassegna internazionale “Officina L’Aquila”, il consorzio ISEA presenterà il PREMIO NAZIONALE DI RESTAURO E RIGENERAZIONE URBANA.

Con questa iniziativa l’ISEA continua il suo impegno per la promozione e valorizzazione della qualità in edilizia e in particolare degli interventi sul patrimonio architettonico esistente.

Il Premio nasce con l’obiettivo di premiare le realizzazioni più significative di recupero, restauro e ricostruzione eseguite in Abruzzo a seguito del sisma del 6 aprile 2009 ed è aperto a tutti i soggetti che hanno contribuito a diverso titolo (progettista, impresa realizzatrice, committente) alla realizzazione degli interventi sia su edifici privati che pubblici nel territorio dell’Aquila, nei comuni del cratere e nei comuni fuori cratere colpiti dall’evento sismico.

Il bando è finalizzato a promuovere interventi che valorizzano l’architettura originaria coniugando qualità e ingegno progettuale, sapienza costruttiva, maestria artigianale ed uso appropriato dei materiali e delle tecnologie tradizionali e innovative.

A valutare gli interventi sarà una commissione altamente qualificata formata dai delegati dell’ANCE e dei Consigli nazionali degli Architetti e degli Ingegneri, da professori universitari dell’ambito del restauro e del consolidamento, nonché da esperti del settore.

I risultati del Premio saranno raccolti in una pubblicazione che vuole diventare un punto di riferimento a livello nazionale nell’ambito degli interventi post sisma.

In occasione della premiazione, prevista per maggio 2017, sarà organizzato un convegno internazionale sugli argomenti oggetto del Premio e, in occasione della pubblicazione del catalogo, prevista per ottobre 2017, sarà realizzata all’Aquila una mostra di tutti i progetti vincitori e segnalati che ci si auspica di riproporre in diverse città d’Italia.

Chi è ISEA

ISEA – Innovazione Sviluppo Edilizia Ambiente, è un consorzio formato da ANCE, Regione Abruzzo e Formedil Pescara che inizia la sua attività nel 1999 con l’obiettivo di realizzare progetti finalizzati a promuovere l’innovazione nel settore dell’edilizia, a valorizzare il patrimonio culturale abruzzese e incentivarne il suo recupero con tecniche sia tradizionali che innovative nel rispetto della tradizione costruttiva e della sostenibilità ambientale. Dal 2015 presiede il Consiglio di Amministrazione del consorzio Antonio D’Intino, già presidente di ANCE Abruzzo e presidente del comitato di Ance Nazionale per la regolarità contributiva di tutte le territoriali provinciali.

Print Friendly
Posted on