Macerata, ancora una Stanza Antisismica contro la paura del terremoto

Macerata, ancora una Stanza Antisismica contro la paura del terremoto

 

La signora Cristina l’ha voluta fortemente, e questa mattina ha detto “sono serena” appena l’ha vista montata in tutte le sue parti essenziali e ne poteva ben individuare la struttura portante, quella che poi sarebbe scomparsa sotto le rifiniture.

Entro domani la Stanza Antisismica sarà completamente ultimata e nulla più risulterà visibile della sua presenza: finestra e porta antiurto e antisfondamento non sono riconoscibili e posizionate esattamente dove si trovavano quelle originali, arredi e tutto il resto riprenderanno il loro posto… ma nulla sarà mai come prima.

La Stanza Antisismica è un guscio impenetrabile che salva la vita di chi ci si accomoda dentro, resiste sotto le macerie di un palazzo di tre piani, ad un sisma della potenza raso zero.

Durante uno sciame sismico tutta la famiglia può trascorrere la notte in tranquillità senza affrontare lo stress e l’orrore delle notti in auto.

Un brevetto internazionale che lo stesso Prefetto Gabrielli, al tempo capo della Protezione Civile, ha definito “l’uovo di colombo” e che ha incantato gli aquilani quando nella piazza del centro storico di Santa Maria di Farfa è stato eseguito pubblicamente un crash test senza precedenti: un condominio di tre piani, destinato alla demolizione per la ricostruzione post sisma, è stato abbattuto. Prima della demolizione era stata installata la Stanza Antisismica: al termine, in mezzo alle macerie campeggiava illesa. Era il 6 maggio 2014.

Un’esperienza indimenticabile per tutti.

MACERATA, 17 novembre 2016

Print Friendly
Posted on