L’Aquila, Piazza Porta Bazzano: la Stanza Antisismica in mostra permanente

Una Stanza Antisismica è stata installata in mostra permanente nel pian terreno del palazzetto che guarda la storica fontana della piazzetta Porta Bazzano: teatro della famosa battaglia di Braccio da Montone che per 13 mesi assediò L’Aquila, via Fortebraccio fu l’unico ed ultimo baluardo rimasto a difesa della regina.

Qui si decise il destino di gran parte della penisola italica: era il 1423.

Mario Ciammitti e Antonio D'Intino durante i lavori di inserimento della Stanza Antisismica nello studio dell'Ingegnere

Mario Ciammitti e Antonio D’Intino durante i lavori di inserimento della Stanza Antisismica nello studio dell’Ingegnere

Mario Ciammitti e Antonio D'Intino durante i lavori di inserimento della Stanza Antisismica nello studio dell'IngegnereOggi, a distanza di oltre cinque secoli, il terremoto del 2009 ha confermato via Fortebraccio come simbolo di distruzione… ma anche di rinascita: in mezzo a puntellamenti e cantieri che sembrano un ammonimento sull’attuazione della prevenzione antisismica, Mario Ciammitti ha voluto installare la Stanza Antisismica per mostrarla al pubblico dei tecnici.
Lui, Ingegnere dell’antisismica, sa che il brevetto internazionale della Madis Room rappresenta una innovazione di avanguardia perché è un SISTEMA ANTISISMICO PASSIVO: una espressione che è apparsa da poco nella letteratura dei terremoti e che sta a significare che non difende dal terremoto ma, semplicemente, SALVA LA VITA MENTRE TUTTO CROLLA. Semplicemente… salva la vita.
La Stanza Antisismica ospita lo Studio dell’Ingegnere e resterà a porte aperte per chiunque vorrà visionarla, tecnici ed avventori.
La Madis Room di Porta Bazzano è stata voluta e realizzata con la sinergia di tre realtà: lo Studio Ciammitti, Rete Impresa L’Aquila – con l’intervento dell’impresa Gaia Costruzioni di Stefano Cipriani, Madis Costruzioni del costruttore Antonio D’Intino inventore del brevetto.
Un dono per L’Aquila.

L’AQUILA, MADIS ROOM – 1 MARZO 2017

L'Arch. Stefano Cipriani mentre parla con l'Ing. Ciammitti all'ingresso dello Studio su via Fortebraccio

L’Arch. Stefano Cipriani mentre parla con l’Ing. Ciammitti all’ingresso dello Studio su via Fortebraccio

Porta Bazzano, ai piedi di via Fortebraccio

Porta Bazzano, ai piedi di via Fortebraccio la strada intitolata alla battaglia di Braccio Da Montone

Print Friendly
Posted on