Dal 2000 ad oggi sono stati circa 350 i terremoti importanti registrati nelle varie regioni italiane. In una tabella sono stati stilati tutti gli eventi, partendo dalla magnitudo 4 e arrivando a una magnitudo superiore a 5.5, che si sono verificati nel nostro territorio. Il più forte è stato quello di magnitudo 6.3 registrato nel 2009 che colpì L’Aquila il 6 aprile . Da quella tragica esperienza Antonio D’Intino (Madis srl) fu ispirato nell’invenzione della Stanza Antisismica-Madis Room, l’unico dispositivo di sicurezza passivo che ad oggi può resistere e salvare vite in caso di terremoto distruttivo.

Partendo dal presupposto che il sisma non può essere previsto con esattezza i dati e i numeri che emergono nell’arco di lunghi periodi fanno presagire a degli accadimenti con una certa “costanza”. Sono tra i 30 e i 40 i terremoti rilevati giornalmente in Italia, si tratta soprattutto di eventi strumentali, mentre massimo due volte al mese ci sono scosse superiori a 4.0 della Scala Richter, e ogni due anni circa c’è un terremoto di magnitudo maggiore al grado 5.0. Un terremoto superiore alla magnitudo 5.5 avviene ogni 3-4 anniogni 30-40 anni è la volta di un evento maggiore di magnitudo 6.5.

la Stanza Antisismica al crash test di L'Aquila: palazzo polverizzato e il cuore d'acciaio indenne sulle macerie

la Stanza Antisismica al crash test di L’Aquila: palazzo polverizzato e il cuore d’acciaio indenne sulle macerie

Si potrebbe parlare di un ciclo impossibile da prevedere che si deve compiere perché i movimenti della terra sono fisiologici. Un ciclo del sisma che inevitabilmente in un Paese dotato di scarsa prevenzione come l’Italia mette a repentaglio le vite di abitanti di una città X il giorno Y.

Due variabili ignote che potrebbero significare centinaia e centinaia di morti e feriti.Non si può vivere sereni alimentando ogni giorno l’ansia per il quando? e il dove accadrà?.

Con la Madis Room i privati potranno mettere al sicuro la propria famiglia con un investimento di 8mila euro che non modificherà l’uso della stanza prescelta ma la renderà un fortino dove darsi appuntamento in caso scosse e attendere eventuali soccorsi in sicurezza qualora fossero necessari. Tutte le Madis Room presenti nel territorio potrebbero essere ancor più utili se contemplate in una mappatura della sicurezza per eventuali interventi post-sisma dei soccorritori.

 

L’Aquila, 8 settembre 2015

Katia per Madis Room – La Stanza Antisismica

 

 

Print Friendly
Posted on