Non sono passate inascoltate le dure parole del capo della Protezione Civile Franco Gabrielli pronunciate nei giorni scorsi ad Avezzano in occasione del convegno scientifico “Cento anni dal Terremoto. Il percorso della cultura sismica”, alla presenza tra gli altri del presidente dell’INGV Stefano Gresta.

Il prefetto, in prima linea in occasione del terremoto dell’Aquila del 6 aprile 2009, ha posto l’accento sui temi di protezione civile “trattati in Italia con cautela e con un atteggiamento scaramantico”.

“I cittadini vogliono che la scienza li rassicuri, ma il nostro paese ha un elevato rischio sismico e la rassicurazione non può essere data. L’ipocrisia lessicale tipica di questi momenti è ‘non facciamo allarmismo’ – ha sottolineato Gabrielli – invece tutte le persone devono essere consapevoli dei rischi che corrono in un determinato territorio, attraverso la conoscenza dei Piani di Protezione civile di cui ogni comune è, e deve essere, dotato”.

Parole da tenere a mente soprattutto riguardo la consapevolezza che ciascuno di noi deve avere sui rischi che corre in un determinato territorio di un’Italia altamente sismica.20140506_174405

Non è un segreto che il nostro Paese è diventato oramai bravissimo a lavorare nel post sisma, quindi nell’emergenza più totale, ma manca di una prevenzione seria ed efficace in grado di evitare vittime.

Guardando un crash-test della Madis Room, al momento l’unica arma di protezione passiva dal terremoto, il braccio meccanico solleva la Stanza Antisismica portando in salvo gli occupanti che, nonostante i crolli e le macerie avvenuti fuori dal guscio, sono rimasti vivi e pronti per ricevere i primi soccorsi.

Non è fantascienza, né la scena di un film ma semplicemente realtà. Ignifuga, antintrusione e anti sismica la panic room permetterà di salvarti la vita assieme ai tuoi cari. La struttura modulare in acciaio è un involucro che rimane integro anche sotto l’effetto di un evento rovinoso.

In attesa delle agevolazioni fiscali, anche per il 2015 l’innovativo brevetto godrà delle detrazioni fiscali e il costo sarà quello di una semplice ristrutturazione.

Oltre alla sicurezza un ulteriore vantaggio della Stanza Antisismica è legato alla qualità della vita, senza più paure e ansia legata in primis al terremoto, ma anche ai ladri e al fuoco.

 

Avezzano, 19 gennaio 2015

Giancarla per Madis Room – La Stanza Antisismica

Print Friendly
Posted on