Un cratere nel cuore del Fucino. Dopo la scossa di magnitudo 4.1 – inizialmente diramata come 3.9 – registrata sabato mattina alle 04.16 nella Piana del Fucino, l’acqua ha iniziato a ribollire.

Dall’Ingv hanno chiarito che non ci sono collegamenti con il terremoto e che sarebbe provocato dall’eccessiva captazione d’acqua.

Si tratta di un fenomeno naturale, noto dal 2007, scoperto grazie al rumore del gas che ribolle nell’acqua.

Resta comunque singolare ciò che avviene alla base del piccolo cratere di Strada 38, nel cuore del Fucino, che dopo la forte scossa che ha colpito la Piana si è “risvegliato”.

Collegamento o meno con il terremoto è certo che l’Abruzzo non ha pace. Tanto che nella notte tra venerdì e sabato scorso è tornata la paura.20140506_170151 (2)

Sono ancora negli occhi macerie e devastazione provocate dal terremoto dell’Aquila del 6 aprile 2009, che ha causato 309 vittime e migliaia di feriti.

La domanda che in questi quasi sei anni é stata formulata frequentemente é se quelle vittime si sarebbero potute salvare e se i numerosi feriti avrebbero potuto scampare indenni dal “mostro”.

Ancora una volta la risposta data dalla scienza é che, nonostante le “avvisaglie” del lungo sciame sismico, il terremoto non può essere previsto.

Da quella tragica esperienza del capoluogo abruzzese é nata un’idea rivoluzionaria di prevenzione passiva. Ideata da Antonio d’Intino la Madis Room è al momento l’unica soluzione concreta al terremoto e non solo, darà infatti una risposta salvavita anche in caso di incendio e costituirà una panic room per l’eventuale presenza dei ladri nel tuo appartamento.

Con la Stanza Antisimica, che si inserisce in un’ottica green per la salvaguardia del suolo, potrai beneficiare delle detrazioni fiscali. Installarla sarà molto semplice sia negli uffici pubblici che nelle abitazioni private e il costo sarà quello di una banale ristrutturazione.

Cosa aspetti? Metti in sicurezza la tua abitazione proteggendo la tua vita e quella dei tuoi cari.

 

Trasacco, 2 marzo 2015

 

Alessia per Madis Room

Print Friendly
Posted on