Un sms per avvertire la popolazione che ci sarebbe stato un forte rischio sismico nel proprio territorio. Un’azione innovativa in un’Italia che pensa poco alla prevenzione e agisce sempre sull’emergenza. Si trattava però soltanto di un’esercitazione. È accaduto nei giorni scorsi a Bene Vagienna, un comune della provincia di Cuneo in Piemonte.

Oltre al messaggio «Forte rischio terremoto» inviato ai benesi sabato, un’auto del Comune invitava i residenti ad abbandonare le case. Ovviamente un altro messaggio li ha avvertiti che si trattava soltanto un’esercitazione partita dal prefetto Giovanni Russo.20140506_165531

La maggior parte dei cittadini si è recata in piazza Martiri, punto di ritrovo per le emergenze, dove il personale della Protezione Civile era pronta ad accoglierla ed erano state allestite strutture mediche. Dalla simulazione del terremoto alle scosse vere.

La terra infatti nel nostro Paese continua fisiologicamente, come sostenuto dagli esperti, a tremare. Nella notte sono stati registrati movimenti tellurici in differenti aree. Nel bacino di Gubbio alle 2.59 italiane è stato registrata dalla rete sismica nazionale dell’Ingv una scossa di magnitudo 2.3.

Poco più tardi alle 3.01 un terremoto 2.5 è stato localizzato nel distretto sismico: Promontorio del Gargano. Per gestire e superare l’ansia da terremoto al meglio la soluzione più immediata e più efficiente sta nell’installazione di un sistema di protezione passiva.

Ad oggi l’unica arma in grado di sconfiggere la distruzione del terremoto è la Stanza Antisismica, un cuore d’acciaio che mette in salvo la tua famiglia. Noi possiamo affermarlo con certezza. Basta guardare uno dei crash test effettuati a L’Aquila e Pescara della Madis Room, brevetto nazionale ed internazionale dell’ideatore Antonio D’Intino (Madis srl).

La Stanza salvavita oltre ad essere una panic room è resistente al fuoco e antintrusione, gode delle detrazioni fiscali e si inserisce nell’ottica del risparmio del suolo e nel mercato della ristrutturazione.

Perché vivere con la paura del terremoto? Basta poco per mettere al riparo la tua famiglia da un evento catastrofico: mentre fuori c’è la devastazione la Stanza Antisismica salverà la tua vita e quella dei tuoi cari in attesa dei primi soccorsi.

 

Cuneo, 26 novembre 2014, Alessandra – Madis Room, La Stanza Antisismica

Print Friendly
Posted on