«Nelle zone sismiche più pericolose del nostro Paese, dove vive circa il 41,3% della popolazione, solo 6 italiani su 100 hanno una percezione adeguata del pericolo presente sul territorio». Ad affermarlo è Massimo Crescimbene, ricercatore dell’Ingv e coordinatore di un’indagine condotta su un campione statistico di oltre 4mila persone sulla percezione della pericolosità sismica.

Antonio D'Intino assieme a un gruppo di persone in vista al prototipo di Stanza Antisismica, il primo realizzato dalla Madis

Antonio D’Intino assieme a un gruppo di persone in vista al prototipo di Stanza Antisismica, il primo realizzato dalla Madis

La percezione della pericolosità sismica in Italia è in media di 3,24, con differenze non significative, tra le regioni del Nord (3,20), del Centro (3,39) e del Sud e Isole (3,70). Questi dati sono il risultato di un’indagine effettuata su un questionario con una scala di percezione a sette punti. Il dato più critico è che nelle aree più pericolose la percezione non arriva neanche al 4.

Numeri e dati poco rassicuranti. La percezione dei rischi dovrebbe essere agevolata anche dalla pericolosità della zona e dalle tragedie del passato, ma non sembra essere così. Più ci si allontana dall’evento sismico che ha messo in ginocchio uno specifico luogo, più si tende a dimenticare quanti danni in termini di vite umane e risorse può fare un terremoto.

Di norma si dovrebbe imparare dagli errori commessi in passato, ma nel nostro Paese si continua a preferire la fase dell’emergenza a quella della prevenzione.

La Stanza Antisismica, ideata da Antonio D’Intino (Madis Srl), è stata ispirata alla tragedia che ha colpito il capoluogo abruzzese il 6 aprile del 2009. Grazie allo studio e alla ricerca infatti per la prima volta si è fatto tesoro di quanto accaduto con un’invenzione unica nel suo genere.

Quando si parla di terremoto non bisogna pensare al futuro, ma esclusivamente al presente e occorre mettere in sicurezza subito edifici privati e strutture pubbliche. I morti e la distruzione si possono evitare con l’installazione di una Stanza Antisismica che può essere effettuata nella quasi totalità degli edifici.

Contattaci allo 085.74235 o invia una mail a madis_pe@iol.it. per conoscere ulteriori informazioni: siamo a tua disposizione!

Roma, 2 agosto 2016
Alessia per Madis Room – La Stanza Antisismica

Print Friendly
Posted on