L’Aquila presenta la prima riunione condominiale in una Stanza Antisismica

L’Aquila presenta la prima riunione condominiale in una Stanza Antisismica
Si svolgerà nella Stanza Antisismica l’Assemblea di condominio del Consorzio “Achille Berardi” di L’Aquila.

E’ la prima volta che una riunione condominiale si svolge in un luogo simbolo della prevenzione passiva contro i terremoti, la prevenzione che non protegge la casa ma la vita umana, che garantisce la salvezza delle persone PRIMA E A PRESCINDERE dalla sopravvivenza della struttura nella quale si abita: lunedì 10 aprile il Consorzio si riunirà per deliberare sul progetto che prevede l’inizio dei lavori a settembre e, al termine, grande inaugurazione alle ore 18.

D'Intino e Ciammitti nella Stanza Antisismica durante l'installazione

D’Intino e Ciammitti nella Stanza Antisismica durante l’installazione

Il palazzo su piazzetta Porta Bazzano nel quale l'Ing. Ciammitti ha fatto installare la Stanza Antisismica

Il palazzo su piazzetta Porta Bazzano nel quale l’Ing. Ciammitti ha fatto installare la Stanza Antisismica

La cittadinanza è invitata a partecipare: tra un pasticcino ed un brindisi, vedrà la dimostrazione del funzionamento della Madis Room.
Il Consorzio aggrega una decina di unità immobiliari, quelle in via Roma 118, e appena l’assemblea sarà conclusa il progetto verrà depositato in Comune: compatibilmente con i tempi delle procedure e della burocrazia, tra 4 mesi si aprirà il cantiere.
A presiedere l’assemblea sarà il Presidente Diana Notarantonio e ad illustrare il progetto gli ingegneri Mario Ciammitti e Silvia Girella.
La sede dell’assemblea è in piazzetta Porta Bazzano, ai piedi di via Fortebraccio, dove l’Ing. Ciammitti ha voluto installare la Madis Room e lì stabilire anche la propria sede professionale: una decisione significativa ed un riconoscimento importante per la Madis Room e per i sistemi antisismici passivi.
E’ sintomatico che un ingegnere esperto di antisismica abbia scelto di condividere con la Città l’importanza di conoscere ed affidarsi all’innovazione tecnologica, la stessa che ha creato altri sistemi rispetto all’adeguamento e al miglioramento sismico: attesta che troppo spesso tali interventi sono resi impossibili da difficoltà tecniche, giuridiche, burocratiche ed economiche… e che non per questo bisogna rinunciare al diritto alla salvezza propria e dei propri cari. Perché rischiare di morire sotto le macerie quando si può avere un guscio comodo e confortevole, quale può essere la propria camera da letto, nel quale attendere che lo sciame sismico passi o che i soccorsi arrivino in caso di crollo?
La Madis Room salva la vita dal crollo di qualsiasi edificio nel quale si trova la propria casa, precipita, rotola, regge gli urti e il peso delle macerie… ma non si lesiona, traspira, è ignifuga.
Madis Room è stata installata da Madis Costruzioni e le rifiniture sono state eseguite da Gaia srl: un regalo che i due, insieme all’ing. Ciammitti, hanno voluto rendere alla Città simbolo della distruzione da terremoto.
La Stanza antisismica resterà in mostra permanente per chiunque volesse visionarla e conoscerne le peculiarità tecniche e di funzionamento.
Saranno presenti Antonio D’Intino – titolare del brevetto internazionale Madis Room e della Madis Costruzioni – e Stefano Cipriani, titolare di Gaia Srl, anche lui noto per il coraggio dell’innovazione apportata nell’edilizia post sismica.

MADIS ROOM, L’AQUILA, 3 APRILE 2017

D'Intino nella Stanza Antisismica in corso di installazione

D’Intino nella Stanza Antisismica in corso di installazione

La Stanza Antisismica: l'imbragatura e la tela ignifuga e traspirante

La Stanza Antisismica: l’imbragatura e la tela ignifuga e traspirante

Stefano Cipriani davanti allo Studio Stanza antisismica durante i lavori

Stefano Cipriani davanti allo Studio Stanza Antisismica durante i lavori

La Stanza Antisismica durante i lavori di installazione: visibile la tecnica di imbragatura

La Stanza Antisismica durante i lavori di installazione: visibile la tecnica di imbragatura

Print Friendly
Posted on